jump to navigation

Non Riuscirai Mai ad Incrementare il Traffico Web; Niente Posizionamento nei Motori, Niente Visite! 2012/12/01

Posted by Ivan Rizzo in Posizionamento nei Motori, SEO, Traffico.
Tags: , , , ,
trackback

traffico-web-e-posizionamento-nei-motoriCiao internauta, parlando di SEO, la presenza sui motori di ricerca è l’obiettivo di qualunque blogger o webmaster, poiché senza avere visitatori, un sito o un business online che sia muore nel giro di poco tempo.

Se apriamo un locale offline, cioè dal vivo, avremo anche lì bisogno di fare pubblicità, tuttavia avremo già una fetta di visitatori, perchè il luogo nel quale abbiamo aperto il locale è popolato da persone che vedranno il negozio, mentre aprire un negozio online è come aprirlo sulla cima di una montagna o in un deserto.

Dunque il tuo fine sarà quello di portare traffico web in cima alla tua montagna o nel tuo deserto, e non traffico qualunque, ma traffico mirato, ossia interessato ai contenuti che offri.

Per far questo oggi ci sono due modi; il passaparola nei social network come Facebook e Twitter o riuscire a farsi trovare nei motori di ricerca come Google grazie ai posizionamenti per le parole chiave (keyword) che meglio ci rappresentano, quindi bisogna lasciarsi individuare da chi ci sta cercando.

Come dicevo, essere in grado di aumentare il traffico web così da accrescere la propria popolarità nel world wide web è il chiodo fisso di qualunque marketer o webmaster.

Google, Yahoo, Bing e i vari motori di ricerca sono certamente i sistemi migliori per farsi trovare dalla propria nicchia e quindi di aumentare i visitatori e la propria popolarità, poiché sono in grado di indirizzare le persone proprio verso i siti che stanno cercando; si chiama traffico targhetizzato o di qualità.

I motori di ricerca in base alle query, ossia le ricerche degli utenti, stendono una lista di siti correlati alle ricerche effettuate in base alle parole chiave.

In pratica essere presenti e posizionati su un motore permette di ricevere traffico mirato, cioè quegli utenti che ti hanno trovato perchè il tuo sito offre esattamente ciò che stavano cercando, al contrario invece del traffico ottenuto con altri sistemi, tipo banner lampeggianti presenti in siti web che hanno argomenti diversi dal tuo o tramite autosurf (di questo ne avevo già parlato in un mio vecchio articolo!).

Quando l’utente arriva sul tuo sito tramite una ricerca su Google, è molto più motivato perchè ha ragione di essere lì presente, e non è quindi “distratto” da altro, e quindi mentalmente sicuro dei siti web e dei contenuti che sta visionando in quanto scelti e selezionati da egli stesso.

Quindi non per essere troppo ripetitivo, ma è bene capire che un visitatore derivante da Google o da un altro motore, è certamente un utente “mirato” poiché in cerca di quello che offre il sito che ha trovato tramite le sue ricerche.

Ok adesso ti starai chiedendo cosa fare a questo punto per rendersi visibili nei motori di ricerca; beh le strategie esistenti per posizionarsi su Google e gli altri motori, necessitano in primis una “costruzione” a puntino del sito/blog, il quale deve essere strutturato e progettato in modo che sia di gradimento per i visitatori e per i motori di ricerca.

Quindi è una cosa che andrebbe attuata direttamente in fase creazione del sitoweb. Il punto più alto di un sito deve essere indubbiamente la sua “qualità”, necessaria per fare colpo su Google, poi in secondo piano vi sono i vari accorgimenti, sitemap, parole chiave, metatag, meta-description, link building e tutto ciò che concerne il SEO.

Dal mio punto di vista comunque, gli accorgimenti SEO devono essere solo un sistema per incrementare il traffico, se si pensa che basti il SEO a far decollare un sito, si rischia di perdere ancor prima di cominciare, infatti Google e gli altri motori si impegnano ogni anno ad ottimizzare i loro algoritmi per fare in modo che si posizionino i siti più rilevanti, e non quelli che hanno usato chissà quali metodologie artificiali, come avere 1.000.000 di backlinks manuali.

Spero di esserti stato utile e ci vedremo nei prossimi articoli, continuerò a parlare di SEO e di tecniche per incrementare il traffico web e ricevere visitatori di qualità, per tanto ti rimando a dei miei vecchi articoli che potrebbero esserti utili:

1)10 Metodi per Aumentare le Visite sul Blog

2)Google Update e Penguin hanno ucciso il SEO?

3)Indicizzare il Contenuto del Blog su Google”.

Ah a proposito se ti è piaciuto questo articolo condividilo cliccando su “Condivisione” qui sotto e se ti va commenta.

Ivan.

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: