jump to navigation

Indicizzare il Contenuto del Blog su Google 2010/03/05

Posted by Ivan Rizzo in Pay-Per-Click, Posizionamento nei Motori, SEO, Traffico.
Tags: , , , , ,
trackback

Indicizzarsi-su-googleCaro internauta, nell’ultimo articolo ti avevo parlato dell’importanza di pingare il blog. Oggi invece voglio parlarti di un altro fattore importante per l’indicizzazione di un blog e del SEO, di modo da aumentare le visite.

Nello specifico si tratta inserire in modo strategico nel contenuto del testo dell’articolo, le parole chiave (keywords) annesse al tema del nostro post.

Per prima cosa devi scoprire quali sono queste keywords, e per questo ti avvalerai dello strumento delle parole chiave concesso gratuitamente da Google, tool indispensabile per chi pratica seo e intende aumentare le visite al blog e indicizzare il contenuto.

Di recente il colosso di Google ha creato una nuova versione del pulsante ancora in fase beta. Io mi trovo bene ancora con la versione precedente del Tool. Quando fai la ricerca togli la spunta da “Utilizza sinonimi” ritengo sia molto più preciso senza.

Lo strumento di Google ci mostra il volume e la concorrenza, e le keywords affini delle parole chiave che hai usato per la ricerca, nell’esempio “aumentare le visite”.

Come puoi tu stesso vedere dallo screenshot, lo strumento ti ha fornito di diverse parole chiave correlate alla prima “aumentare le visite al blog”, “aumentare le visite del sito”, “aumentare le visite al sito” e via dicendo… e ti ha anche mostrato delle importanti statistiche.

Puoi vedere che la keyword Aumentare le visite ha un volume mensile di ricerca di 1.300 (fatte con la ricerca locale, cioè sulle pagine in italiano) e 1.900 (fatte con la ricerca globale, cioè in tutte le pagine del web). In questo caso puoi tranquillamente prendere in considerazione il volume globale, poichè le keywords che hai usato è una frase totalmente italiana.

Nel caso invece tu stessi usando ad esempio “disney dvd” (e supponendo che vendi dvd italiani della disney) in quel caso devi tenere conto solo della ricerca locale, perchè sicuramente non ti interesserà più di tanto far arrivare stranieri sul tuo blog o sito chessia.

Ora annotati le parole chiave che ritieni più adatte e che abbiano un volume di ricerca abbastanza elevato come Aumentare le visite nell’esempio, ma nello stesso tempo che non siano troppo generiche, se sono più specifiche è meglio, cosa voglio dire? “Scarpe Nike” è meglio di “Scarpe” ma “Scarpe Nike modello X” è meglio di “Scarpe Nike” capito?

E che non abbiano una concorrenza troppo elevata. Ora prendi queste keywords e le inserisci in discreta densità nel contenuto del tuo blog o sito in varie parti del testo, diciamo una volta per ogni paragrafo di 4-5 righe. Per capire se la densità è ottimale, minima o esagerata (rischi di andare incontro ad un ban per tentato spam se sono troppe) puoi avvalerti di un altro tool eccezionale.

Ne avevo già parlato in post precedenti, è questo: http://www.tuttowebmaster.eu/seo/checkup-sito.php

Inserisci le parole chiave anche nei meta tag, e ovviamente anche nel nome di dominio del sito o del blog. Così facendo incrementi le possibilità di indicizzazione nei motori di ricerca ed il tuo sito/blog verrà trovato molto più facilmente e soprattutto da persone mirate.

Evita come la peste, assolutamente, di utilizzare trucchi illeciti per aumentare le visite tentando di fregare Google, tipo inserendo keyword a go-go con testo bianco in sfondo bianco, perchè Google è in grado di riconoscere questi metodi fraudolenti e mettere in ban i siti escludendoli dalle ricerche.

Ovviamente evita anche di inserire le keyword a casaccio nel testo come fanno certi utenti o inserendo keyword che non c’entrano niente con l’argomento solo per attirare più gente, sminuendo la qualità del sito e rischiando la penalizzazione dai motori di ricerca.

Io spero di esserti stato d’aiuto e ti saluto.

Ivan.

Annunci

Commenti»

1. Angie - 2010/03/05

Grazie Ivan sei sempre di aiuto, spero di poter ricambiare più avanti, per ora sono alle elementari, almeno sulle tecniche seo.
Ciao e grazie

2. linformatore - 2010/03/05

ciao Ivan.
Scusami se in questo periodo ti sto sfruttando principalmente per apprendere le tecniche per operare proficuamente sul web, ma ora mi sono imbattuto in un problema con Adword. ho creato una campagna pubblicitaria, inserendo bene keywords ad alta conversione ai punti giusti salvo poi andare on line e non beccare neppure un click. Conosci qualche tool che mi possa aiutare ad affrontare questo problema? ti ringrazio…

3. ivanrizzo - 2010/03/07

Ciao Angie e linformatore mi fa piacere che leggete i miei post.

Per l’informatore: Cosa intendi che non becchi click? Ricevi molte visualizzazioni ma pochi click? Se è così vuol dire che l’annuncio non funziona. Il mio consiglio è di creare sempre più di un annuncio e inserire alcune keyword nel testo, così Google mostrerà il grassetto nelle ricerche. Tieni sempre d’occhio il CTR, se un annuncio fa 1% o più vuol dire che sta andando bene, se è sotto l’1% allora vuol dire che l’annuncio va male. Un’altra cosa, non c’è bisogno di inserire centinaia e centinaia di keyword su adwords, ne bastano a mio parere, anche una cinquantina per gruppo di annunci.

4. Elisa Bistocchi - 2010/05/05

Ciao Ivan,
in questo periodo sto studiando le varie tecniche SEO e devo dire che questa cosa non la conoscevo, mi sembra interessante! Grazie per aver postato l’articolo.

5. pc - 2010/09/07

ottima guida

6. alain - 2011/05/18

volevo dare alcuni suggerimenti per l’ottimizzazione, ho un sito di annunci gratuiti, e dopo tanta fatica di modifiche al sito, parole chiave, descrizioni sono riuscito a migliorarne la posizione, ho innansitutto dato un titolo e descrizione ad ogni pagina del sito, pechè google penalizza le pagine duplicate, sto parlando dei meta title keywords e description, cercate di scrivere descrizioni diverse, e soprattuto l’url del sito, di ogni pagina, se parlate di musica rock, allora l’url sara http://www.sito.it/musicarock ecc
se parlate di annunci gratuiti e avete una sezione di lavoro l’url sarà http://www.occasioneonline.com/0/annunci/9-Offerte-di-lavoro/ le parole devono essere inerenti al contenuto.

7. eberti - 2011/06/22

Articolo utile; tuttavia, vorrei aggiungere che avere tante persone che aderiscono al proprio blog è molto positivo. le adesioni devono essere raccolte acr pria di arrivare tra i primi su google. Con il mio blog http://wwwtraduttoretecnico.blogspot.com è quello che sto tendand di fare.

8. Visite Sito: ricevere migliaia di visitatori a partire da un’ora? « ζ Il Blog di Ivan Rizzo - 2012/12/17

[…] di aumentare le visite al sito attraverso diversi sistemi, che variano dai classici trucchi SEO (keyword, social news, aggregatori) alle diffusioni sui social network (Facebook, Twitter ecc…), […]

9. riccardo - 2013/02/16

questa nuova web directory free fa’ al caso vostro migliora indicizzazione e posizionamento in un colpo solo!!!!
http://www.akkiappami.it


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: