jump to navigation

Recensione su I Segreti Dei 7 Euro 2009/12/22

Posted by Ivan Rizzo in Ebook, Fare Soldi Online, Guadagnare, PayPal.
Tags: , , ,
3 comments

In un mondo dove “tutti” affermano di avere la soluzione giusta, finalmente ce n’è una. Una soluzione per persone qualunque che stanno cercando di guadagnarsi da vivere su Internet…senza le difficoltà e le false promesse solitamente associate a questi tipi di offerte.

Recensione su I Segreti Dei 7 Euro

I Segreti Dei 7 Euro fa esattamente ciò che promette di fare…ti insegna esattamente passo per passo come generare un reddito indifferentemente dalla tua attuale situazione economica, istruzione ed esperienza.

http://segretidei7euro.com/

In questi giorni molte persone trovano difficile localizzare un libro, un corso oppure qualsiasi altro prodotto che da ciò che promette. Quante volte hai visto annunci di libri, di ebooks oppure di corsi scritti dagli autoproclamati “marketers di successo” che affermano di avere la soluzione a tutti i tuoi problemi economici e finanziari? Quanti hanno mantenuto la promessa?

Ammetto che ho letto questo report con molto scetticismo. Troppi reports affermano di aiutarti a guadagnare online, ma poi falliscono nel farlo. Altri sono troppo complicati da leggere oppure non procurano le giuste informazioni al momento giusto. I Segreti Dei 7 Euro è diverso dagli altri. Perchè?

Lasciami spiegarti:

L’autore, Don Morris, è un veterano marketer ben conosciuto negli Stati Uniti. Mentre la persona che promuove il prodotto in Italia è Oliver Anvar conosciuto come l’esperto italiano per eccellenza di List Building. Entrambi hanno generato centinaia di migliaia di euro per se stessi e per i loro clienti.

Ciò che è unico de I Segreti Dei 7 Euro è che rivela una strategia che ha generato migliaia di euro nel giro di pochi giorni per persone qualunque diventati imprenditori online e aziende multinazionali.

Immagina di fare €2.000 in 7 giorni. E se potessi fare €50.000 all’anno lavorando 12 ore o meno alla settimana? Scopri come l’autore Don Morris ha guadagnato €2.674 in soli 7 giorni facendo un test con le strategie che rivela nel report I Segreti Dei 7 Euro.

Un’ultima cosa…il sistema in questo report non è teoria. E’ concreto e funziona perchè persone qualunque come me e te hanno ottenuto risultati. Persone che sono partite con niente…ma che hanno preso atto di questo segreto…e ora stanno facendo migliaia di euro al mese!

http://segretidei7euro.com/

Ciò che è ancora più affascinante di questo report è che è scritto in Italiano semplice, e non in un linguaggio tecnico. Ne I Segreti Dei 7 Euro non ci sono giri di parole o quant’altro. Ti rivela direttamente il segreto in 30 pagine di testo. Vuoi sapere qual’è il segreto? Trova qualcuno che ce l’ha fatta e modellalo. Non potrebbe essere più semplice di così.

Infatti molte persone che stanno guadagnando online hanno modellato quello che ha fatto Don Morris. E ti verrà rivelato tutto in questo report unico nel suo genere. Dunque scopri come far funzionare questo sistema anche per te!

Potrai andare avanti ancora per molto, ma credo che sia meglio che verifichi con i tuoi occhi. I Segreti Dei 7 Euro è un report che raccomando a tutte le persone che si sentono ordinarie, ma che vogliono realizzare un modesto reddito economico. Finalmente ecco un report che mantiene la promessa:

http://segretidei7euro.com/

Annunci

Fare Visitatori Gratuiti con l’Article Marketing 2009/12/20

Posted by Ivan Rizzo in Article Marketing, Blogging, Ebook, Posizionamento nei Motori, SEO, Traffico.
Tags: , , , , ,
7 comments

Caro internauta, oggi voglio discutere ancora di traffico web e SEO parlandoti di Article Marketing.

Ti avevo già accennato di questo metodo nei vecchi post. Le piattaforme di Article Marketing sono dei network che raccolgono dagli utenti che si registrano gratuitamente articoli il cui scopo è promuovere un prodotto o un servizio o che comunque il fine sia il lucro, da questo deriva il nome Article Marketing.

L’arte di scrivere Article Marketing è anch’essa una tecnica potente del SEO per generare visitatori gratuiti e mirati, se usata a dovere e con costanza.

Generalmente il funzionamento di questi siti è pressappoco questo: tu ti iscrivi, la registrazione è molto veloce, sono richiesti sempre pochissimi dati e alcuni non richiedono nemmeno la conferma dell’email. Dopo di che puoi inserire un articolo e mettere un link di back-end (o più di uno) all’interno dell’articolo, inserisci poi se è concesso anche un link nella sezione “autore” o “author about”.

I siti di Article Marketing richiedono di solito anche un sommario (o descrizione) che riassumi in breve il contenuto dell’articolo, quindi qui se proprio non hai voglia di scrivere una piccola presentazione puoi copiare ed incollare un pezzo dell’articolo.

Una volta fatto tutto schiacci sul pulsante di immissione “Inserisci” (o Invia),  “Submit” se in inglese. A differenza dei Social News la cui pubblicazione è immediata, gli Article Marketing invece vengono messi in “fase di approvazione” infatti prima di essere postati vengono controllati manualmente dai moderatori e se approvati vengono postati.

Cosa richiedono i siti di Article Marketing? Contenuti utili e originali! Questo significa che l’articolo deve essere scritto da te e non da terzi, i moderatori controlleranno tramite ricerche se il testo del tuo contenuto è stato prelevato da terze parti.

Dunque se hai un blog puoi tranquillamente copiare ed incollare i tuoi articoli nel sito, tanto scrivendo nel contenuto o nella sezione Autore il link del tuo blog (e magari anche il tuo nome), i moderatori capiranno che l’articolo anche se già presente in un blog appartiene a te e non è quindi plagiato.

Ora veniamo alla parte importante, se vuoi far funzionare gli Article Marketing e se vuoi che vengano approvati, essi non devono avere un aspetto totalmente promozionale.

Che cosa voglio dire? Anche se questi articoli sono finalizzati alla vendita, non devono essere delle pubblicità dirette, ma articoli con contenuti utili che poi possono portare visitatori nel tuo sito o blog dove vendi il tuo prodotto o servizio, o per aumentare la lista di iscrizioni della tua Mailing List.

I miei consigli sull’Article Marketing: per fare un buon SEO e portare visitatori gratuiti devi scrivere articoli con contenuti utili e originali, e inserire le parole chiave (keywords) che riguardano la tua nicchia di mercato in numerose parti dell’articolo con discreta densità, in modo che vengano ben indicizzati dai motori di ricerca.

Devi sapere che gli Article Marketing sono amati da Google e dagli altri motori di ricerca, perchè se non lo sapevi ai motori di ricerca piacciono i contenuti, anzi ne vanno golosi, inoltre inserendo i tuoi link negli articoli incrementerai la link popularity del tuo sito internet e di conseguenza il tuo PageRank che quindi ti farà scalare i motori di ricerca e ti porterà tanti visitatori gratuiti.

Per ottimizzare meglio il SEO con gli Article Marketing dovresti scrivere articoli interessanti, se i tuoi articoli non sono molto interessanti potresti non avere grandi risultati, in ogni caso comunque devi scriverne con frequenza.

Ora ti passo un pò di siti di Article Marketing:

www.article-marketing.eu (questo richiede articoli lunghi)

www.articlemarketingitaliano.it

www.fastpopularity.com

www.contenutigratis.net

www.articolista.com

www.seoguru.it/article-marketing

www.articoligratis.com (questo non richiede registrazione, ed è ottimo!)

www.hellodir.com/articoli-guide/

www.sielfree.com

www.trovanotizie.com/articoli (indicizza bene, ha problemi con Firefox)

www.segnala.net

www.goarticoli.com

www.articolando.com

www.articolando.net

www.article-marketing.it

www.squidoo.com

Penso che questi ti possano bastare 🙂

Utilizza questi consigli per fare visitatori gratuiti con l’article marketing, miraccomando però la costanza, scrivine circa uno al giorno, o a giorni alterni, e ricordati di formattare il testo in modo che faciliti la lettura e inserisci degli spazi a capo tra un paragrafo e l’altro come sto facendo io con questo post.

Prova a farci caso, grazie alla formattazione che ho adottato, leggere questo articolo non stanca la vista. Questa è una comunissima ed efficace tecnica editoriale che si usa anche con i libri, e quindi puoi, anzi DEVI usarla nei tuoi Article Marketing.

Ah dimenticavo, nei tuoi articoli dai sempre del “tu” al lettore e non del “voi”, in questo modo il lettore si sentirà più colpito, ricordati che dietro ad un pc c’è sempre una SOLA persona a leggere.

Io ti saluto e ti auguro buon seo e buon article marketing, e che quello che hai imparato oggi ti porti tanti visitatori gratuiti! Lascia pure un commento a questo articolo sarò felice di risponderti.

Ivan Rizzo.

Ps: Ti piacerebbe incrementare le visite e ricevere migliaia di visitatori gratuiti sul tuo sito con poco sforzo? Allora devi assolutamente leggere Traffico con Facebook

 

I Segreti dei 7 Euro è una Truffa? 2009/12/16

Posted by Ivan Rizzo in Ebook, PayPal, Truffa.
Tags: , , , ,
4 comments

Recensione su I Segreti dei 7 EuroCaro internauta, girando su internet la prima cosa che noti è che ci sono molti prodotti che promettono enormi guadagni…molti dei quali sono schemi piramidali, catene di S. Antonio o altri tipi di truffe.

Ed ecco che compare un’altro report nel mercato chiamato “I Segreti Dei 7 Euro” sul sito del quale compaiono affermazioni di guadagno letteralmente – pazzesche!

Dunque I Segreti Dei 7 Euro è una truffa?

Inizialmente non ci avevo prestato attenzione, anche se sembrava che quasi tutti ne parlassero su internet. Partivo col presupposto che fosse una sistema piramidale in cui devi vendere a tua volta il report a più persone possibili per guadagnare qualche soldo…insomma, una delle tanti truffe che fanno parlare la gente.

Ma poi dando un’occhiata da più vicino ho visto che il nuovo report è raccomandato da Oliver Anvar uno degli esperti di marketing più stimati d’Italia e così l’ho letto per vedere che cos’era tutto questo baccano che si era creato attorno a questo e per poi dare la mia spietata impressione!

Quello che ho scoperto mi ha shockato!

Non vi era niente che potesse esser ricondotto ad uno schema piramidale o a una truffa. Ma tutt’altro…in 30 pagine ho trovato indicazioni precise senza giri di parole su come scrivere un breve report e venderlo a basso costo su internet, anzicchè creare elaborati e voluminosi corsi o ebooks.

Vengono spiegati alcuni fattori psicologici che permettono di vendere il proprio report su vasta scala nel mercato. Alcuni di questi sono logici e di buon senso che a fine lettura mi sono detto: “Come mai non ci ho pensato prima?!”

In più incluso al report c’è uno script che installato sul proprio sito consente di impostare lo stesso sistema di vendita che ha generato per l’autore Don Morris e Oliver Anvar, più di €2,674 in soli 7 giorni!

Solamente questo script vale il prezzo del report perchè è veramente potente per creare il tuo programma di affiliazione, monitorare le vendite dei tuoi affiliati e ottimizzare le tue vendite.

Se leggerai I Segreti Dei 7 Euro non aspettarti di scoprire una miriade di segreti e strategie di marketing. Al contrario, io ho trovato un paio di idee brillanti che metteranno nelle mie tasche centinaia e migliaia di euro nei mesi a venire!

Questo report non lo raccomando alle persone che vogliono rincorrere i soldi facili standosene seduti davanti alla tv tutto il giorno senza fare niente.

Tuttavia se vuoi guadagnare da vivere su Internet vendendo info-prodotti allora ti raccomando vivamente di non perdere altro tempo e di prendere subito la tua copia dei Segreti Dei 7 Euro sul sito:

http://segretidei7euro.com/

Costruire una Strategia SEO per Aumentare il PageRank 2009/12/14

Posted by Ivan Rizzo in Article Marketing, SEO, Traffico.
Tags: , , , , ,
4 comments

costruire-il-seoPrima di imbarcarsi sull’ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca è necessario creare prima una tua strategia SEO per raggiungere un posizionamento più alto. Se non fai questo rischi in realtà di lavorare inutilmente.

Quando inizi quindi la tua strategia di SEO devi pensare quando svolgere il tuo lavoro. Ovviamente sono a conoscenza del tuo lavoro per creare il tuo sito, ma ci sono altre parti di una strategia SEO da seguire una volta fatto il sito.

La fase iniziale della tua Strategia di SEO dovrà includere proprio la fase di creazione del tuo sito, la pianificazione delle parole chiave e la scrittura del contenuto con la dovuta densità di queste parole e completando tutti i meta tag title e informazioni da immettere in alto nel sito.

La seconda fase della Strategia SEO è quella di iniziare a costruire dei link, i motori di ricerca utilizzano i loro algoritmi per determinare la forza del tuo sito, e questo include l’importo di Link al tuo sito, questi vengono visti come una “voto” di valore per il tuo sito.

Sebbene i motori non dicano esplicitamente come lavorano, si ritiene che preferiscano i link costruiti nel tempo, piuttosto che 100 link creati in una settimana e poi nessun altro aggiunto successivamente.

Quando dovrai dedicarti a questo aspetto quindi, sarà bene iniziare con un bel po’ di link in entrata e poi continuare a costruire altri link lentamente nel tempo per aumentare la popolarità del tuo sito in maniera naturale, assicurandosi che i collegamenti siano rilevanti per l’argomento del sito così che i motori di ricerca possano prenderli in alta considerazione.

Un buon metodo per costruire questi link è creare degli articoli. Se scrivi articoli sul tuo argomento e li trasmetti alle directory di article marketing, questi diventeranno un potente strumento per diffondere link al tuo sito.

Ivan

10 Metodi Per Aumentare le Visite sul Blog 2009/12/11

Posted by Ivan Rizzo in Article Marketing, Autosurf, Ebook, SEO, Social Network, Social News, Traffico.
Tags: , , , , ,
14 comments

Caro internauta, conosco la cattiva sensazione di ricevere pochissimo traffico web sul proprio blog e di non riuscire a far aumentare le visite. So perfettamente quant’è frustrante.

Ma se ti dicessi che esistono dei metodi e delle strategie per far aumentare le visite sul blog (o sito)? In questo articolo ti spiegherò un pò il funzionamento del Seo e 10 metodi per fare visite mirate, ma ti dirò anche quali metodi dovrai evitare assolutamente!

Quando vai a creare le tue pagine web o i post sul tuo blog, devi scrivere i contenuti in modo strategico per essere più notato dai motori di ricerca e poi usare altri mezzi per spargere il tuo sito dappertutto, è ciò che viene definito SEO (Search Engine Optimization) ovvero Ottimizzazione Motori di Ricerca.

Il contenuto del tuo sitoweb o blog che sia è di fondamentale importanza per aumentare le visite, con contenuto si intende il “testo” presente. Questi deve essere appunto in formato testuale, come quello che leggi in questo post, infatti puoi tranquillamente copiare ciò che ho scritto su Word e Notepad (Blocco Note) e come potrai vedere il testo rimarrà tale.

Il blocco note non riconoscerà le immagini, il grassetto, il colore e la formattazione, ma puoi notare che il testo, il contenuto, sarà il medesimo. In un certo senso è uguale per i Motori di Ricerca come Google, loro riconosceranno il testo e ti indicizzeranno in base al contenuto, se i contenuti del tuo sito parlano di gatti, i motori di ricerca automaticamente rileveranno in base al testo l’argomento del tuo sito, dunque ti inseriranno nelle ricerche correlate in modo che chi sta cercando informazioni su i gatti troverà il tuo sito.

Ad esempio se nei tuoi contenuti viene ripetuta con frequenza la frase, o meglio le keywords (parole chiave) “cibo per gatti”, con molta probabilità i motori di ricerca ti inseriranno nelle pagine della ricerca “cibo per gatti”, quindi le persone interessate a quell’argomento troveranno il tuo sito e perciò riceverai visite mirate, proprio perchè il visitatore ha trovato ciò che stava cercando.

Ora ti farò degli esempi su come dovresti strutturare il tuo sito/blog e come fare per indicizzarlo meglio su i motori di ricerca in modo da aumentare le visite drasticamente, questo è il Seo. Da te è però richiesto un certo impegno, possibilmente quotidiano.

Nell’esempio useremo “Cibo per Gatti” e faremo finta che vendi prodotti per i gatti.

Dieci metodi per aumentare le visite sul tuo blog e per indicizzare meglio le tue pagine.

Metodo numero 1:

Innanzitutto scopri quali sono le parole chiave più usate nella tua nicchia tramite lo strumento per le parole chiave di Google Adwords.

Come vedi la parola chiave “cibo per gatti” è stata ricercata 8.100 volte nel solo mese di ottobre, e questo significa che se il tuo sito fosse stato indicizzato nella prime pagine, avrebbe avuto più di 8.000 potenziali visite su quelle keywords. Bisogna comunque contare anche il livello di concorrenza che come puoi vedere non è proprio basso. Questo strumento ricordatelo perchè è di assoluta importanza per fare del buon seo e per aumentare le visite.

Metodo numero 2:

Acquista un dominio (è necessario!) che abbia le keywords nel nome, e che sia facile da ricordare, in questo caso sarà tipo http://www.cibopergatti.net, http://www.cibogatti.it o http://www.cibo-gatti.com. Sinceramente ti consiglio di inserire non più di due keywords, perchè altrimenti sarà difficile da ricordare per i tuoi visitatori.

Per quanto riguarda il trattino “-” per dividere le parole, c’è chi dice che è meglio metterle perchè così i motori troveranno più facilmente il sito con la frase cercata, ma c’è anche chi dice che è meglio mettere tutto attaccato. Chi avrà ragione? Sinceramente non lo so, però si viene ben indicizzati in entrambi i modi.

Per aumentare le visite è essenziale avere un dominio, non solo perchè verrà ricordato meglio, ma perchè verrai indicizzato più facilmente, oltretutto darai un aspetto più professionale del tuo sito, non credere che le persone siano stupide, la gente si accorge quando un sito è amatoriale o meno.

Puoi acquistarne uno con pochi euro su www.tophost.it o su www.register.it. Sconsiglio aruba perchè costa troppo!

Se invece apri un blog, devi avere comunque un dominio, ma come piattaforma ti suggerisco WordPress, in particolare per il permalink di cui ti parlerò più tardi.

Metodo numero 3:

Inserisci le keywords più ricercate e possibilmente con bassa concorrenza tra inserzionisti, nei tuoi contenuti con una certa densità, senza esagerare, puoi anche ripetere una keyword singola, ma è molto meglio mettere frasi specifiche, più sono specifiche e meglio verrai indicizzato, e soprattutto le tue visitate saranno targhetizzate, cioè come dicevo prima, mirate.

Inserisci nel titolo, descrizione e nei meta-tag le parole chiave più ricercate per il tuo argomento. In genere gli editor per pagine web hanno un’opzione chiamata “proprietà pagina” che ti fa inserire queste caratteristiche importanti.

Metodo numero 4:

Usa  questo strumento (troppi segreti sto svelando!) ti aiuterà a capire la frequenza delle parole chiave sia nei contenuti che nei meta-tag, e ti dirà anche se le hai ripetute troppe volte. Infatti se Google o gli altri motori di ricerca si rendono conto, tramite delle analisi automatiche che hai inserito la stessa parola chiave troppe volte a vanvera ti mettono in ban e questo non deve succedere perchè altrimenti dici addio alle visite.

Metodo numero 5:

Imposta il permalink, ovvero il link che il tuo blog crea quando scrivi un post, in genere in automatico inserisce quello del titolo. Come detto prima WordPress ti consente di modificare il permalink.

Se usi un blog, non puoi permetterti di  trascurare questo metodo per aumentare le visite, non credo di esagerare dicendo che per un blog è la cosa più importante per essere indicizzato.

Sinceramente non so se Blogger di Google permette di modificare il permalink, in ogni caso ti consiglio di usare WordPress. Se usi un sito web, puoi sempre creare delle cartelle con nuovi index associati alle parole chiave, tipo http://www.cibogatti.com/erbagatta o creando dei sottodomini tipo http://www.erbagatta.cibogatti.com

Metodo numero 6:

Inserisci il tuo sito web nelle directory, in questo sito http://www.seoblog.it/directory-italiane/ è presente una lista aggiornata. Inserire i link nelle directory, è una tecnica molto comune del seo, ti aumenterà le visite e incrementerà la tua link popularity e di conseguenza il tuo Pagerank.

Personalmente evito il link di ritorno (cioè lo scambio link) quindi in questo caso iscriviti solo in quelle che non lo richiedono, nella lista che ti ho dato c’è scritto.

Metodo numero 7:

Scrivi articoli utili che riguardano la tua nicchia ed inseriscili nei siti di Article Marketing con un link alla fine che porta al tuo sito.

Eccone alcuni:

http://www.contenutigratis.net

http://www.segnala.net

http://www.articlemarketing.eu

http://www.articlemarketingitaliano.it

Stesso discorso di prima, includi le keywords più ricercate con densità. Se scrivi buoni articoli potresti aumentare le visite discretamente. Se invece i tuoi articoli non sono molto interessanti ne riceverai poche, comunque aumenterai la tua link popularity. Se usi un blog, semplicemente fai copia e incolla degli articoli che hai scritto.

Metodo numero 8:

Inserisci i tuoi articoli nei siti di Social News, per questo argomento avevo già scritto un lungo post alcuni giorni fa, che puoi andare a rivedere cliccando qui, ma intanto continua a leggere.

Metodo numero 9:

Usa i Social Network come Facebook, Myspace, Netlog e Twitter per aumentare le visite sul tuo blog, creando gruppi e facendo passaparola con i tuoi amici. Ovviamente senza fare dello spam.

Metodo numero 10:

Inserisci annunci gratuiti nei siti appositi. Scrivere annunci è un ottimo sistema per aumentare le visite, perchè sono amati da Google e dagli altri motori di ricerca, difatti spesso le persone trovano gli annunci non cercandoli dal sito di annunci ma facendo una ricerca nei motori.

Ti basta andare su google e cercare annunci gratuiti, puoi iniziare inserendoli su Ebay annunci che altri non è che la fusione tra Ebay e Kijiji.

Comunque dipende dalla tua nicchia, se vendi cibo per i gatti, puoi inserire annunci che riportano al tuo sito, se è concesso, nella categoria apposita. Se invece vendi prodotti digitali sul guadagno online o offri opportunità di business di qualunque tipo, ti consiglio di lasciar perdere questo metodo, perchè i siti di annunci si tengono alla larga da questo tipo di inserzioni.

Puoi usare un ottimo sito per scrivere annunci: Craigslist qui puoi anche mettere inserzioni per opportunità di business, l’importante è che usi la sezione giusta. Google ama craigslist e se lo usi con frequenza (senza ripetere le stesse inserzioni) può anch’esso aumentare le visite al tuo sito.

Metodi da evitare:

Evita nel modo più assoluto di inserire delle keywords nascoste, tipo scrivendole su sfondo bianco con stesso colore di testo, sia perchè non è etico, e anche perchè è considerato Spam, e Google è in grado di rilevare questi siti fraudolenti e bannarli.

Numero 2:

Lascia perdere sistemi di scambio di traffico gratuito, come gli Autosurf perchè portano solo visite inutili. A questo proposito ho scritto un articolo qui.

Numero 3:

Evita assolutamente di creare (o farti creare) siti in flash perchè i loro contenuti non vengono riconosciuti dai motori di ricerca ed è proprio il miglior modo per NON ricevere visite.

Credo di averti insegnato molti trucchi per aumentare le visite gratuitamente e ti saluto, ma se vuoi continuare a tenerti informato sul Seo e sul guadagnare online in generale, continua a tornare su questo blog 🙂

A questo punto ti saluto e se hai domande o vuoi semplicemente dire la tua posta senza esitazione un commento qui sotto, ne sarò felice.

Ivan Rizzo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: